Qui a San Daniele, cuore del Friuli, abitavano i Celti. Furono loro (tracce della loro attività sono state trovate lungo il fiume Tagliamento), usando sale e fumo, erbe aromatiche e aceto, a conservare, primi nella storia, le cosce di suino.

Non è possibile passare per San Daniele del Friuli senza fare sosta in una tipica prosciutteria del luogo. Nella capitale del prosciutto, il Ristorante Venezia propone una cucina tipica in un ambiente caratteristico e accogliente, ma soprattutto una prosciutteria con originali proposte di degustazione vini in abbinamento a specialità davvero interessanti.

Qui gli intenditori del prosciutto San Daniele non rimarranno delusi. Anche perché troveranno ad accompagnarlo i sapori più autentici del Friuli e il meglio della produzione artigianale locale, ma non solo.

Nella prosciutteria del Ristorante Venezia i prosciutti li producono proprio: qui le preziose cosce restano appese come minimo per quattordici mesi e mantengono il classico colore rosso tendente al rosato (oltre al profumo intenso e al sapore dolce). E’ risaputo che il prosciutto di San Daniele è riconosciuto e amato in tutto il mondo ed è proprio qui, in questo angolo del Friuli, che trova l’ambiente ideale e le migliori condizioni microclimatiche per diventare una ricchezza culinaria italiana.